Terza edizione - 2012


Bijoy Jain - Studio Mumbai, Mumbai (India)
Vincitore della terza edizione
del BSI Swiss Architectural Award
Photo by Enrico Cano, © 2012

Quest’anno è giunta a compimento la terza edizione del premio internazionale d’architettura BSI Swiss Architectural Award. Promosso nel 2007 da BSI Architectural Foundation, con il patrocinio dell’Ufficio Federale della Cultura a Berna e dell’Accademia di architettura di Mendrisio (Università della Svizzera Italiana), e organizzato dall’Archivio del Moderno dell’Accademia di architettura, il premio, a cadenza biennale, intende segnalare all’attenzione del pubblico giovani architetti di tutto il mondo, la cui opera contribuisce significativamente al dibattito e alla pratica architettonica contemporanee, dimostrando particolare sensibilità al contesto paesaggistico e ambientale.

“La presente edizione – ha dichiarato Mario Botta – si propone di confermare il livello di eccellenza conseguito dalle precedenti, che hanno visto premiati, in Solano Benitez (nel 2008) e in Francis Diébédo Kéré (nel 2010), due talenti eccezionali, offrendo al contempo, attraverso l’apporto corale di tutti i candidati, uno spaccato significativo dello stato attuale della nostra disciplina. E a un primo sguardo, i candidati selezionati per l’edizione di quest’anno, e le opere da questi presentate, corrispondono ampiamente alle nostre aspettative”.

Il comitato di advisors , cui compete l’individuazione dei candidati, è composto da Solano Benitez (Paraguay), Barry Bergdoll (USA), Ole Bouman (Olanda), Luis Fernández-Galiano (Spagna), Kenneth Frampton (USA), Sean Godsell (Australia), Kengo Kuma (Giappone), Shelley McNamara (Irlanda), Rahul Mehrotra (India), Valerio Olgiati (Svizzera): una compagine altamente rappresentativa, arricchita dalla presenza dei due più recenti vincitori del Premio Pritzker: Eduardo Souto de Moura (Portogallo) e Wang Shu (Cina).

Sono candidati all’edizione 2012 del BSI Swiss Architectural Award: Alejandro Aravena (Cile), Atelier Bow-Wow (Giappone), Nuno Brandão Costa (Portogallo), Angelo Bucci (Brasile), Jan de Vylder, Inge Vinck e Jo Taillieu (Belgio), Marcus Donaghy e William Dimond (Iralnda), Ecosistema Urbano (Spagna), Liza Fior - MUF Architecture (Regno Unito), Antón García-Abril (Spagna), Anna Heringer (Germania), Zhang Ke (Cina), Zhang Lei (Cina), LTL ARCHITECTS (USA), Gurjit Singh Matharoo (India), Alberto Mozó (Cile), Hiroshi Nakamura (Giappone), Mauricio Pezo e Sofia von Ellrichshausen (Cile), Smiljan Radic Clarke (Cile), Camilo Rebelo (Portogallo), Enric Ruiz-Geli (Spagna), José María Saez (Ecuador), Joaõ Pedro Serôdio e Isabel Furtado (Portogallo), Dominic Stevens (Irlanda), Studio Mumbai Architects (India), Jonathan Woolf (Regno Unito), Alejandro Zaera Polo (Spagna).

La cerimonia di premiazione ha avuto luogo il 20 settembre 2012 all’Accademia di architettura di Mendrisio (Università della Svizzera italiana); in questa occasione è stata pure inaugurata la mostra e presentato il volume monografico che la correda.

 
 
È Junya Ishigami (Giappone) il vincitore della quinta edizione del BSI Swiss Architectural Award.
Catalogo