Enti patrocinatori

Il Premio è posto sotto il patrocinio dell’Accademia di architettura di Mendrisio - Università della Svizzera italiana, in collaborazione con l’Archivio del Moderno di Mendrisio.

Accademia di archittettura, Mendrisio

Fin dalla sua fondazione l’Accademia di architettura ha teso alla trasversalità dell’insegnamento della disciplina e ha dato particolare attenzione alle attività umanistiche, alle poetiche e ai linguaggi architettonici. Un equilibrato intreccio tra progettazione e insegnamenti di materie umanistiche e tecnico-scientifiche è ottenuto attraverso un’articolazione dialettica tra la pratica progettuale, svolta nei numerosi atelier, e l’insegnamento dei corsi teorici.

Il percorso accademico si articola in tre fasi principali: il corso triennale di Bachelor, il corso biennale di Master, con il lavoro di Diploma, e il completamento di nove mesi di formazione pratica; tutto ciò rappresenta un’offerta didattica omogenea, poi integrata da attività collaterali che, tutte assieme, conducono lo studente nel migliore dei modi alla qualifica professionale.

Conferenze pubbliche, mostre e incontri completano l’offerta formativa e culturale dell’Accademia di architettura. Quest’anno prende l’avvio, tra le altre attività, un importante ciclo biennale di conferenze, intitolato Mare Nostrum, sul tema della città europea e la globalizzazione, che prevede la partecipazione di importanti uomini di pensiero, filosofi, scrittori, geografi ed economisti di rilevanza internazionale.

Con queste iniziative l’Accademia di Mendrisio vuole indicare un proprio indirizzo culturale, teso a stimolare negli studenti l’attitudine a un approccio diversificato, interdisciplinare e a un operare sempre responsabile, guidato da un pensiero autonomo.

Il continuo potenziamento del servizio bibliotecario, delle attività editoriali e la prossima realizzazione del nuovo Teatro dell’architettura, in prossimità del Palazzo Turconi, confermano, a quindici anni dalla sua fondazione, il ruolo dell’Accademia di architettura di Mendrisio come polo di eccellenza culturale.

 
 
È Junya Ishigami (Giappone) il vincitore della quinta edizione del BSI Swiss Architectural Award.
Catalogo